Costiera Amalfitana…e buon compleanno a me!

Sapete cosa mi rende davvero felice? Uscire dalla routine, fare qualcosa di diverso, uscire dal piccolo paesello dove abito, fare nuove esperienze, vedere e conoscere cose nuove. Non credo sia necessario andare lontano, l’Italia è così bella che ogni angolo riserva nuove sorprese. Scoprirla tutta mi pare molto difficile ma conoscerne una parte è essenziale. La mia curiosità innata si nutre anche di piccoli viaggi. Adoro rimanere con gli occhi spalancati davanti un paesaggio, un’opera d’arte,  scoprirne gli angoli più nascosti, i particolari anche meno rilevanti e restare lì, ad ammirare i colori della natura e le mille forme dell’arte. Inutile dirvi che una come me ha bisogno di ritagliarsi dei week end tutti da assaporare, dove poter assaggiare i sapori del territorio, i prodotti tipici della zona, scoprire sapori nuovi da regalare al mio palato. Chi mi sta accanto lo sa bene, mi conosce e in occasione del mio compleanno indovinate cosa mi regala? Un week end fuori! Ed ecco che il maritino mi fa una bella sorpresa per il mio compleanno, ormai passato lo scorso sabato, mi regala un rilassante week end in Costiera Amalfitana. Non è la prima volta che andiamo in una delle zone d’Italia più suggestive e più visitate del nostro bel paese, ma è così carica di angoli, scorci suggestivi che ogni volta è come andarci per la prima volta.
Io: Tesoro che mi regali per il mio compleanno? (Premessa: questa domanda inizio a farla mesi prima, sono incorreggibile, curiosa come una scimmia e incapace di attendere!)
Lui: Non lo so ancora, devo pensarci! (Questa la sua risposta ogni volta, ma quel sorrisetto sotto i baffi, che non ha, la dice lunga!)
E così dopo ripetuti ed inutili miei tentativi di scoprire qualcosa, lui che fa? Decide di farmi una sorpresa e mi dice: “Dato che il tuo compleanno è di sabato ti porto fuori per il week end”, ed io saltellante di gioia come una bambina gli dico: “Dove andiamo?”, e lui: “Non lo so ancora, ma non te lo dico prima, al massimo la sera prima di partire”…oh mio Dio! E adesso come faccio io, come faccio a rimanermene zitta e ad aspettare? Passano i giorni e la mia anima da detective privato diventa sempre più prepotente. Alla fine sono riuscita ad estorcergli qualche informazione. Lui: “Ti posso solo dire di portare il costume e che si parte venerdì mattina e si torna domenica, però ora basta con le domande, ti ho detto anche troppo!”. Gioia immensa fuoriusciva dai miei occhi, il mare, io adoro il mare! Ma pensate che mi sia bastato sapere solo questo? Naaaa! Alla fine riesco a fargli promettere di dirmi tutto il giovedì sera, lui neanche questo voleva fare, aveva l’insana idea di partire con la macchina mentre io, strada facendo, dovevo riuscire ad indovinare dove stavamo andando…mi pare un po’ esagerato no?!
E allora vi racconto il nostro week end.
Si parte intorno alle 8 del venerdì, bagagli in macchina e via verso il casello autostradale, direzione Napoli! Percorriamo l’autostrada del sole e poi un pezzo della A30 e in poco meno di 2 ore siamo a Vietri sul Mare, la porta della costiera amalfitana, conosciuta per la lavorazione delle ceramiche dai colori sgargianti e vivaci. Qui la nostra prima tappa.

DSC_0902

DSC_0890

DSC_0901

DSC_0900

DSC_0899

DSC_0891

DSC_0895

DSC_0888

DSC_0887

Ripartiamo da Vietri sul Mare e percorriamo la strada costiera che ci permette di ammirare la costiera in tutta la sua bellezza e ci dirigiamo verso il piccolo centro di pescatori di Cetara, famosa per la colatura di Alici.

DSC_0919

DSC_0918

DSC_0905

DSC_0915

DSC_0912

DSC_0917

DSC_0916

Ci rimettiamo in macchina alla volta di Maiori dove abbiamo un hotel sulla spiaggia con camera vista mare. Arrivati in hotel saliamo a darci una rinfrescata e di corsa al ristorante che si trova sotto l’hotel per pranzare.

DSC_0922

DSC_0923

DSC_0929

DSC_0925

IMG_20160617_142728

Spaghetti con gamberi e pesto di agrumi per me, spaghetti con baccalà e fagiolini per il maritino! E intanto ci guardiamo anche la partita dell’Italia agli Europei di Francia!

Si riparte alla volta di Amalfi, solo un giro veloce, sono due delle città della Costiera più famose ma anche le più affollate. Approfittiamo di questo venerdì pomeriggio per muoverci, complice anche il tempo incerto e la poca affluenza di turisti. Ebbene si, la Costiera è magnifica ma venirci in periodi di alta stagione, nei ponti festivi è davvero un suicidio. Ricordo qualche anno fa, con la macchina, incastrati in una coda di automobili proprio fra Minori e Amalfi, dove la strada diventa strettissima tanto che i bus di linea e i bus turistici erano costretti a fare manovra per fare delle curve, un vero caos.

Arriviamo ad Amalfi senza problemi ammirando la costa!

DSCN4118

DSCN4117

DSCN4058

DSCN4066

DSCN4050

Torniamo stanchissimi verso Maiori, come prima giorno niente male! Via in hotel, doccia rigenerante e di corsa a cena in un ristorante che avevamo adocchiato passando dove faceva bella mostra di se la faccia simpatica del mio pasticcere preferito Salvatore De Riso, avevamo fame ma anche voglia di assaggiare nuovamente uno dei suoi dolci dal sapore inconfondibile.

DSC_0956

Pappardelle con crema di fiori di zucca e colatura di alici di Cetara per il maritino…

DSC_0955

…frittura della Costiera per me!

DSC_0959

Per dolce due dessert del maestro pasticcere Salvatore De Riso: Mousse ai limoni della Costiera per me, Carezza di mandorle e amarena per marito! Diciamo che poi li abbiamo mangiati entrambi!

DSC_0960

Ed ora di corsa a nanna, siamo stanchissimi! Mi addormento con il rumore delle onde che si infrangono sugli scogli!

Oggi è 18, è il mio compleanno!!! Mi sveglio prestissimo, sono le 6, mi alzo, apro la finestre per uscire sul balcone e per respirare la brezza marina e godere dell’odore che solo il mare di primo mattino ti sa regalare, un’emozione indescrivibile!

DSC_0928

DSC_0927

Rimango per circa un’ora sulla sdraia a guardare il sole che piano piano si affaccia timido, le barche dei pescatori che rientrano, persone che munite di ipad corrono per tenersi in forma, i proprietari dei lidi che arrivano ad aprire l’attività, sistemando tavoli e sedie. Mi piace osservare quello che mi circonda, mi piace pensare ed immaginare quale storia si cela dietro un volto, un atteggiamento, un gesto. Sono sempre stata una grande osservatrice, non ho mai amato stare al centro dell’attenzione, anche se talvolta la vita ti costringe a starci e tu devi saper fare anche questo.

DSC_0934

DSC_0929

Arriva mio marito a darmi gli auguri, ci prepariamo e di corsa a fare colazione! Sapete una cosa? Io faccio colazione non più di una mezz’ora dopo aver aperto gli occhi, mi alzo sempre con una gran fame la mattina. Questa mattina la mia fame è stata messa a tacere da qualcosa che attirava la mia attenzione e il mio interesse…eh il potere delle cose che ci affascinano!
Costume, telo e crema solare e giù in spiaggia per goderci una bellissima giornata di sole e mare!

DSC_0008

DSC_0998

DSC_0009

DSC_0941

DSC_0005

DSC_0003

IMG_20160618_135112

E la sera cenetta in riva al mare a Maiori per festeggiare il mio compleanno, con passeggiata lungomare!

DSC_0942

DSC_0943

DSC_0948

DSC_0947

DSC_0931

DSC_0012

DSC_0017

DSC_0018

Pezzogna alla brace, divina direi!

DSC_0026

Tiramisù al limone della Costiera di De Riso per festeggiare il mio compleanno, notare la cialda di cioccolato rotta, l’ho rotta io prima di fare la foto di rito…ahahah non ho saputo resistere!!!!
Una bella passeggiata per digerire la cena è stata necessaria!

Domenica mattina: a malincuore lasciamo l’hotel dopo una sostanziosa colazione e ci dirigiamo verso Ravello, paese arroccato sui Monti Lattari e con una vista mozzafiato sui paesi di Minori e Maiori.

DSC_0047

DSC_0048

DSC_0051

Villa Rufolo a Ravello.

DSC_0057

DSC_0062

DSC_0093

DSC_0106

DSC_0092

DSC_0096

La terrazza di Villa Rufolo, a Ravello ha incantato Wagner tanto che ogni anno, qui, proprio in suo onore, si tiene il Festival Internazionale di Musica. Ravello è anche conosciuta come la “Città della musica”. Anche Grace Kelly rimase colpita dalla sua vista mozzafiato. La foto qui è di rito, forse uno degli scorci più famosi al mondo della Costiera.

DSC_0099

DSC_0108

DSC_0138

DSC_0121

IMG-20160619-WA0000

DSC_0122

DSC_0128

DSC_0123

DSC_0145

DSC_0146

DSC_0143

Un week end all’insegna della spensieratezza, della bellezza, della gioia, piena di facce socievoli e allegre. Lo sapete perchè il più delle volte adoro passare le mie vacanze al sud? Semplicemente perchè al sud la gente emana calore, gioia, allegria, voglia di stare bene. Non è difficile che un perfetto sconosciuto, come un vicino di ombrellone mai visto prima, il cameriere del ristorante, il barista, il giornalaio intreccino con te, turista spesso visto negativamente, una chiacchierata piacevole, fatta di consigli, di esperienza di vita, di curiosità, di gentilezza e di affetto. Adoro tutto questo, adoro il calore della gente, adoro il sud, adoro la gente vera!
Scusate il post lunghissimo, forse in pochi avete avuto la pazienza di vederlo tutto e a chi lo ha fatto dico grazie! Ho cercato di selezionare le foto che ho scattato, ma alla fine le ho messe quasi tutte, non ho saputo resistere! Alla prossima vacanza allora…sperando arrivi presto!



6 thoughts on “Costiera Amalfitana…e buon compleanno a me!”

  • Wowwwwwww che racconto dettagliato!!!! che foto.. che piatti .. che regalo meraviglioso!! Son stata tantissimi anni fa in costiera.. a dire la verità.. ci son stata ben due volte.. ma ahimè sempre in periodo di alta stagione.. ti lascio immaginare! Questo è secondo me il periodo migliore per godere dei profumi.. colori.. paesaggi senza troppa gente!!! :-* un baciottone e bravo il maritino!!!:-D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *