Ciambelle lievitate all’anice

Queste ciambelle lievitate morbidissime, con tanti semini di anice all’interno sono un ricordo della mia infanzia. Quando ero piccolina i forni a legna del paese si accendevano e sfornavano queste ciambelle magnifiche, grandi, soffici e dall’odore inebriante, si preparavano proprio la settimana di Pasqua e si mangiavano a colazione. In alcune case si metteva un uovo al centro della ciambella e si fermava con due strisce di impasto sopra oppure si spennellavano con una glassa di zucchero e tante codette colorate sopra. Ad ognuno la propria versione, ma c’erano sempre sulle tavole della colazione di Pasqua. In realtà nei forni e nei negozi si trovano armai tutto l’anno ed io le adoro, tanto che le preparo spesso. Oggi ho deciso di condividere con voi questo pezzo della mia vita e dei miei ricordi!
Alt
CIAMBELLE LIEVITATE ALL’ANICE
INGREDIENTI PER 25 CIAMBELLE
5 uova
2 bicchieri di zucchero (bicchiere di plastica bianco)
2 bicchieri di olio di semi
500 ml di latte intero a temperatura ambiente
1 limone grattugiato
1 bicchierino di liquore sambuca
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
2 cucchiai di semi di anice
2 bustine di lievito di birra secco
1,5 kg di farina Manitoba
2 tuorli + latte per spennellare
Alt
PROCEDIMENTO
1. In una ciotola montate le uova con lo zucchero fino a renderle bianche e spumose.
2. Unite il limone grattugiato, la vaniglia e la sambuca.
3. Mescolate ancora ed unite lentamente l’olio e poi tutto il latte.
4. Aggiungete anche i semi di anice.
5. Mescolate il lievito di birra secco alla farina ed iniziate ad incorporarli al composto liquido.
6. Quando l’impasto inizierà a prendere consistenza trasferitelo su un piano di lavoro e lavorate ancora per almeno 20 minuti.
7. Oliate una ciotola grande, sistemateci all’interno la palla di impasto, coprite con un telo e mettete in un luogo caldo a lievitare fino al raddoppio.
8. Rovesciate la pasta lievitata su un piano di lavoro, tagliare dei pezzi e, senza lavorare l’impasto, stendete un filoncino e richiudetelo a forma di ciambella, devono essere grandi.
9. Sistemate le ciambelle su placche ricoperte di carta forno, coprite con pellicola o un canovaccio e fate lievitare per altri 30-40 minuti.
10. Preriscaldate il forno a 180° (io uso la funzione termoventilato a 170°, così cuocio su tre piani, se non l’avete cuocete una teglia la volta con forno statico a 180°, fate attenzione a non far seccare troppo le ciambelle altrimenti diventeranno dure).
11. Mescolate il tuorlo con un po’ di latte e con un pennello ungete la superficie delle ciambelle.
12. Infornate e fate cuocere per 20 minuti, devono avere un bel colore dorato medio, e devono essere morbide al tatto.
13. Sfornate e fate raffreddare su una griglia.
14. Una volta fredde, chiudete le ciambelle nei sacchetti di plastica per alimenti, in alternativa potete congelarle e tirarle fuori al momento, passandole 1 minuto al forno.
Alt

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *