Pastiera napoletana

Buona settimana santa a tutti!
Inizio così oggi, con la pastiera napoletana, ricordi di infanzia che mi accompagnano da quando sono nata. Ora vi dico, esistono tante verisoni di pastiera, con l’aggiunta di crema pasticcera, con il riso, senza uova nella frolla etc etc. Questa è la mia versione, o meglio quella che mi ha insegnato mia madre, non è certo quella originale, sempre se qualcuno possa dire quale sia l’orginale! Come accade sempre per le ricette della tradizione, ogni famiglia possiede una variante, un trucchetto, un ingrediente segreto, per cui stabilire la veridicità è davvero difficile, ma soprattutto non spetta a me. Il mio “compito” è quello di con dividere con chi mi segue le ricette che mi stanno più a cuore, i piatti che sono venuti meglio, solo questo.
Godetevi questa meraviglia…alla prossima ricetta ;-)!
Alt
PASTIERA NAPOLETANA
INGREDIENTI PER 2 PASTIERE DA 28 CM
PER LA FROLLA:
500 g di farina
200 g di zucchero
250 g di struto
3 uova intere
un cucchiaino di estratto di vaniglia o semi di 1/2 bacca
un pizzico di sale
PER IL RIPIENO:
580 g di grano cotto in vaso (1 vasetto)
250 ml di latte intero
1 stecca di cannella
semi di 1/2 bacca di vaniglia
500 g di ricotta ben sgocciolata
4 uova intere
5 tuorli
400 g di zucchero semolato
aroma fiori d’arancio o millefiori q.b.
200 g di cedro candito a cubetti
Alt
PROCEDIMENTO
1. Preparate il grano: mettete in una pentola il grano cotto, la bacca di vaniglia tritata fimemente con un coltello e il latte. Accendete il fuoco con la fiamma al minimo e fate restringere il tutto fino ad ottenere una crema densa, mescolate spesso e state attenti che non si attacchi sul fondo.
2. Con un mixer ad immersione frullate leggermente il composto che deve rimanere comunque grumoso.
3. Trasferite il tutto in una ciotola ad intiepidire ed metà dello zucchero.
4. Nel frattempo preparate la frolla: in una ciotola, con le mani o usando l’impastatrice lavorate la farina con lo zucchero, il sale e lo strutto fino ad ottenere una sabbia grezza, unite a questo punto le uova precedentemente mescolate con una forchetta e i semi della vaniglia, lavorate fino ad ottenere una palla.
5. Avvolgete la frolla nella pellicola e trasferite nel frigorifero per 30 minuti circa.
6. Nel frattempo finite di preparare il ripieno: in una ciotola frullate le uova, intere e tuorli, con lo zucchero senza montarle, unite anche al ricotta e lavorate bene.
7. Unite il composto di uova e ricotta al grano intiepidito e mescolate bene.
8. Aggiungete l’aroma fiori d’arancio o millefiori, come preferite, nella quantità di una bottiglietta o meno se non vi piace l’odore troppo forte.
9. Unite anche il cedro candito tagliato a dadini piccolini.
10. Prendete la frolla e dividetela a metà, una la userete subito, l’altra riponetela nel frigorifero perchè servirà per fare la seconda pastiera.
11. Preriscaldate il forno a 170°.
12. Stendete circa metà frolla in una teglia da crostata da 28 cm con i bordi alti avendo cura di rivestirli.
13. Versate metà ripieno nel guscio di frolla.
14. con la restante pasta create delle strisce e decorate la superficie della pastiera.
15. Infornate a 170° e cuocete per 1 ora e 30 minuti, controllate sempre che on scurisca troppo sulla superficie, nel caso spostate la pastiera in un piano più basso del forno (esempio: io ho 5 piani nel forno e la metto sempre nel secondo piano partendo dal basso).
16. Una volta cotta tirate fuori dal forno e fate intipiedire prima di toglierla dalla teglia.
17. Una volta fredda spolverizzatela con lo zucchero a velo.
Alt



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *